Crea sito

Torrente Resio (Sacca-Esine) - Fallocefali Canyoning (malati per la forra)

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Torrente Resio (Sacca-Esine)

Recensione canyon > Brescia

Torrente Resio

Acesso a valle:
percorriamo la parte bassa della valle camonica in direzione Darfo Boario Terme, prendiamo l' uscita di Darfo e seguiamo per Montecchio. Arrivati a Montecchio teniamo per Esine-Sacca; dopo il cartello che indica l’abitato di Sacca dobbiamo trovare delle indicazioni sulla destra che indicano Valle dell’inferno, sono in prossimità di alcune abitazioni, poco visibili, indicate con due frecce indicative del cai, da li parte il sentiero che risale il torrente.
 

                                     


Accesso a monte:
Preso il sentiero per la valle dell’infermo passiamo tra le case e passare sopra il canale e seguire fino ad arrivare al torrente. Appena lo raggiungete dovete salire un ripido sentiero poco visibile in prossimità di un bollino blu sulla roccia, tenendovi il torrente sulla sinistra, circa 6-8mt prima sale ripido con una corda per assicurarsi lungo la costa della montagna, seguirlo fino al primo bivio dove diventa piano e continuare verso sinistra tenendovi sempre il torrente sulla sinistra.

                                                     

Ad un certo punto si deve attraversare il torrente e proseguire sul lato opposto tenendosi il torrente sulla destra e seguendo i bolli blu sulle rocce. Fare attenzione, il sentiero
è ripido e sconnesso, alle volte stretto e molto scivoloso. Ad un certo punto il sentiero comincia a scendere verso il torrente e scavalcando due piante cadute si arriva al primo tuffo!

                                                     


Percorrenza:
Torrente ben armato e molto divertente, probabilmente sottovalutato dato il basso punteggio assegnatoli, a nostro giudizio. Divertente già da subito e molto continuo, speditivo e in un bell’ambiente. l’acqua pulita rende la discesa ancor piu interessante.

                                                      

si parte subito con la prima calata da circa 8 mt tuffabile, facendo attenzione alla roccia nel centro della vasca evitabile a destra oppure a sinistra. proseguiamo e troviamo ancora altri tuffi possibili fino ad arrivare alla prima grande calata, probabilmente tuffabile con un po di precisione.
Qualche passaggio di disarrampicata e ancora qualche tuffo ci porta a una serie di calate in cascata molto belle.
seguiamo il torrente a arriviamo a un bivio che ci da la possibilità di calarci da una grossa roccia seguendo un mancorrente oppure passare in un apertura tra due rocce
                                                 
b                                                     


e disarrampicando scendere a un tuffo in una profonda vasca, da valutare  la portata in quanto l’acqua è profonda ma in caso la portata sia consistente si riscia di essere sparati fuori dalla vasca. dopo di che una breve calata.

                                                       

attenzione a un paio di sifoni,ci si deve passare sopra comunque prestando molta attenzione!
il torrente è quasi tutto in un ambiente semi inforrato e si apre di continuo,regalando scorci meravigliosi.

                                                        

                                                        

ancora qualche calata e disarrampicata a e siamo arrivati al ponticello dove usciremo.
Difficoltà:2
Bellezza:3
Impegno:3
Ancoraggi:buoni
Periodo consigliato:giugno-Settembre
Calata max:20mt

Torna ai contenuti | Torna al menu