Crea sito

Torrente Baes (Tignale) - Fallocefali Canyoning (malati per la forra)

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Torrente Baes (Tignale)

Recensione canyon > Brescia

Torrente Baes

Accesso a valle:
lungo la gardesana occidentale,passiamo la strada che sale verso Tignale e appena passato un piccolo Bar di Windsurfer sulla sinistra cercare parcheggio prima o dopo la galleria.

                                                 


Accesso a monte:
Prendere la strada che sale verso Tignale. Passare il bivio che porta al paese di Piovere e continuare sulla strada verso Tignale. Arriviamo ora a un tornante immerso nel verde della vegetazione circostante e cerchiamo parcheggio.

Avvicinamento:
Appena prima del tornante attraversare un piccolissimo praticello e da li parte un sentiero poco pulito che scende verso il torrente.

Percorrenza:
Torrente poco acquatico , percorribile anche con portate di acqua di una certa quantità. Tuffi pressoché inesistenti. Molte calate, di cui le ultime con una vista mozzafiato sul lago di Garda  e la sponda del Monte Baldo. Sono queste le uniche cose che ci portano a percorrere questo torrente perché l’acqua non è molto pulita e torbida, gli ancoraggi vecchi e non proprio ben posizionati, e la vegetazione da fastidio in alcune manovre. Escludendo questi punti a sfavore la vista è veramente spettacolare. Ricco di verticali ma povero di acqua. L’uscita è direttamente nel Lago di Garda  nel punto appena sotto il bar.

Ancoraggi: mal posizionati e in cattivo stato
Calata massima: 46mt
Numero di calate:
14
Interesse: 3
Bellezza: 2
Difficoltà: 3
Periodo: da aprile a ottobre

Torna ai contenuti | Torna al menu